Parti comuni condominiali: dichiarazione per spese di riqualificazione/fiscale

Oggetto: DICHIARAZIONE PRECOMPILATA: PRIMA SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2017 PER L’INVIO DELLE SPESE SOSTENUTE NEL 2016 PER IL RECUPERO/RIQUALIFICAZIONE DELLE PARTI COMUNI L’Agenzia delle entrate ha pubblicato il 27 gennaio 2017 cinque provvedimenti volti ad aggiornare le specifiche tecniche di precedenti provvedimenti per i quali era già previsto l’obbligo di comunicazione e due provvedimenti (n.

Dichiarazione di successione: nuovo modello

L’Agenzia delle entrate, con provvedimento n. 231243 datato 27 dicembre 2016, ha approvato il nuovo modello da utilizzare per la presentazione della dichiarazione di successione; oltre al modello sono state approvate anche le relative istruzioni, oltre alle specifiche tecniche per la trasmissione telematica. La dichiarazione di successione deve essere presentata dagli eredi, dai chiamati all’eredità,

PROROGA DELLE DETRAZIONI SUGLI IMMOBILI E NUOVE DETRAZIONI IRPEF IN VIGORE DAL 2017

Con la Legge di Bilancio per l’anno 2017 sono state prorogate –   la detrazione Irpef del 50% in tema di interventi di recupero/ristrutturazione degli edifici esistenti, –   la detrazione Irpef/Ires del 65% in tema di interventi di riqualificazione energetica, –   la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici: per quest’ultima agevolazione la detrazione (c.d.

CANONE RAI 2017: SCADE IL PROSSIMO 31 GENNAIO IL TERMINE PER COMUNICARE L’ESENZIONE

Coloro che non possiedono apparecchi televisivi, al fine di evitare l’addebito “automatico” del canone dovuto per l’anno 2017, possono effettuare apposita comunicazione all’Agenzia delle entrate entro il prossimo 31 gennaio 2017. Si ricorda, infatti, che il meccanismo di versamento del canone Rai è già dal 2016 quello dell’accorpamento del canone dovuto sulle bollette recapitate ad

Diritto CCIAA

Confermata la riduzione al 50% degli importi dovuti per il 2017 Il Ministero dello sviluppo economico, nel confermare la riduzione al 50% degli importi dovuti per il pagamento del diritto alle Camere di Commercio, ha messo a disposizione di tutte le imprese un sito web di informazione e di calcolo del diritto annuale (http://dirittoannuale.camcom.it) attraverso

Agente immobiliare: reato di occultamento o distruzione di documenti contabili

di Galvagni Patrizia – Fonte Plus Plus ilSole24Ore 24.4.2012 n. 8   Analisi della sentenza della Suprema Corte 17 gennaio 2012, n. 1377: obblighi fiscali e contabili dell’agente immobiliare.   La Suprema Corte con questa pronuncia ha esaminato la figura dell’agente immobiliare e gli obblighi di natura fiscale e contabile gravanti su questa figura professionale.

CATASTO E AGEVOLAZIONI IMMOBILIARI – I CHIARIMENTI DELL’AGENZIA

Con la circolare n. 27/E/2016 l’Agenzia delle entrate è intervenuta per fornire i chiarimenti riguardanti la disciplina catastale; in tale documento sono comunque numerose le precisazioni di carattere fiscale relative più in generale al trattamento degli immobili.   Di seguito, divisi per categoria, si propongono i principali chiarimenti offerti:   CATASTO Fabbricati collabenti Un’abitazione con

Bonus mobili agevolabile anche in presenza di bonifici senza ritenuta di acconto per il beneficiario

L’Agenzia delle entrate ha fornito chiarimenti in relazione alla nuova detrazione Irpef del 50% per le spese sostenute dalle giovani coppie dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016 per l’acquisto di mobili destinati all’arredo dell’abitazione principale. Il chiarimento più interessante della circolare riguarda la modalità di sostenimento della spesa utile per fruire della detrazione

Manutenzione immobili abitativi: IVA al 10%/fiscale

Con la Finanziaria per l’anno 2010 (la legge n.191 del 23 dicembre 2009), dopo anni di agevolazioni temporanee, è entrata definitivamente a regime nell’ordinamento tributario l’Iva agevolata al 10% sulle manutenzioni riguardanti gli immobili abitativi. Detta agevolazione, infatti, inizialmente prevista per l’anno 2000 dall’art.7 della legge n.488/99 (norma da continuare a citare in fattura per

RENT TO BUY "locazione preparatoria all'acquisto"

ACCONTO

Prendi subito possesso dell'abitazione pagando un acconto al venditore, pari al 5% circa del valore di compravendita dell'immobile, che da questo momento in poi resterà pattuito e bloccato per tre anni

Visualizza

AFFITTO TRIENNALE

Loca l'abitazione con un affitto triennale.I vantaggi del fitto sono i canoni validi all'accantonamento per il saldo finale e la possibilità di avere tempo per crearsi uno storico creditizio

Visualizza

SALDO ACQUISTO

Salda la parte restante alla fine dell'affitto triennale e diventa proprietario della tua casa. Hai anche la possibilità anche di saldare l'acquisto con mutuo.

Visualizza